LA BILANCIA DEI PAGAMENTI

DEFINIZIONE E CARATTERISTICHE

BILANCIA DEI PAGAMENTI

Tanti sono gli scambi che intercorrono tra uno Stato e il resto del mondo.

Essi vengono annotati in un documento chiamato bilancia dei pagamenti.

La bilancia dei pagamenti è un documento contabile in cui viene registrato il valore di tutte le transazioni che intercorrono tra i soggetti residenti in uno Stato e i non residenti, nell'arco di un anno solare. Le transazioni incluse sono relative a:


Va sottolineato che ciò che conta è la residenza e non la cittadinanza. Inoltre, quando parliamo di soggetti residenti facciamo riferimento sia:


Esempio: le spese di un italiano che ha la residenza all'estero (pur avendo la cittadinanza italiana) effettuate durante una visita nel nostro paese rappresentano una transazione con un soggetto non residente e dunque vanno incluse nella bilancia dei pagamenti.

Le somme che un emigrante rimanda in Italia alla propria famiglia sono da considerarsi delle transazioni tra un soggetto non residente (l'emigrante) e dei soggetti residenti (i suoi familiari che vivono ancora nel nostro paese) e, quindi, vanno incluse nella bilancia dei pagamenti.

BILANCIA DEI PAGAMENTI E BILANCIO DELLO STATO

La bilancia dei pagamenti non va confusa con il bilancio dello Stato.

Infatti:

  • la bilancia dei pagamenti registra gli scambi tra lo Stato e il resto del mondo;
  • il bilancio dello Stato rileva le entrate e le uscite dello Stato.

Inoltre, il bilancio dello Stato può essere:

  • consuntivo, se registra le entrate pubbliche e le spese pubbliche relative all'anno trascorso;
  • previsionale, se rileva le entrate pubbliche e le spese pubbliche relative all'anno successivo o agli anni successivi.

Invece, la bilancia dei pagamenti può essere solamente consuntiva poiché non si può fare una previsione di quello che sarà l'ammontare delle transazioni che si avranno, nel futuro, tra i residenti e il resto del mondo.

SISTEMA DI REGISTRAZIONE CONTABILE

La bilancia dei pagamenti è tenuta con il metodo della partita doppia. Ogni operazione è iscritta due volte:

  • una volta nell'attivo;
  • l'altra nel passivo.

Ogni transazione dà vita a due registrazioni di segno opposto: una nell'attivo e l'altra nel passivo. Esempio: se viene importata della merce viene registrato sia il trasferimento del bene che il pagamento del corrispettivo.

Nell'attivo si registrano le transazioni che determinano un pagamento da parte del resto del mondo. Nel passivo si registrano le transazioni che determinano un pagamento a favore del resto del mondo.

Il saldo rappresenta la differenza tra le entrate e le uscite e esprime il risultato della bilancia dei pagamenti.

Poiché, l'uso del metodo della partita doppia impone che ogni operazione sia registrata sempre sia in dare che in avere, la bilancia dei pagamenti è sempre in pareggio da un punto di vista contabile: ciò, però, non significa che vi sia anche un pareggio in senso economico.

COMPOSIZIONE DELLA BILANCIA DEI PAGAMENTI

La bilancia dei pagamenti si compone di quattro parti:

  • il conto corrente;
  • il conto capitale;
  • il conto finanziario;
  • gli errori e le omissioni.

 
 

LezioniDiMatematica.net

EconomiAziendale.net

SchedeDiGeografia.net

StoriaFacile.net

LeMieScienze.net

MarchegianiOnLine.net

Newsletter

Se vuoi essere informato ogni volta che il nostro sito viene aggiornato, iscriviti alla newsletter