LE ENTRATE PUBBLICHE

DEFINIZIONE E CLASSIFICAZIONE DELLE ENTRATE PUBBLICHE

ENTRATE PUBBLICHE

Per far fronte alle spese pubbliche, lo Stato deve procurarsi delle entrate.

Per entrate pubbliche si intendono tutti i proventi percepiti dallo Stato e dagli altri enti pubblici.

ENTRATE ORIGINARIE E ENTRATE DERIVATE

A seconda delle fonti da cui derivano, le entrate si distinguono in:

  • entrate originarie;
  • entrate derivate.

Le entrate originarie sono entrate che provengono allo Stato e agli altri enti pubblici:

  • da beni che gli appartengono a titolo di proprietà;
  • dall'esercizio di attività industriali e commerciali.

Le entrate originarie prendono il nome di prezzi.

Le entrate derivate sono entrate che lo Stato e gli altri enti pubblici prelevano dalle famiglie e dalle imprese in virtù della propria sovranità. Esse comprendono i tributi e le pene pecuniarie.

PRIVATIZZAZIONI

Attualmente, le entrate originarie rappresentano una parte piuttosto modesta delle entrate pubbliche. Ciò è dovuto al fenomeno delle privatizzazioni, iniziato nei primi anni '90.

Per effetto delle privatizzazioni, il patrimonio dello Stato si è fortemente ridotto, come pure l'esercizio di imprese pubbliche. Queste ultime sono state trasformate in enti privati con la veste giuridica di società per azioni. Così, alcuni enti pubblici molto noti, come:

  • l'ENI (Ente Nazionale Idrocarburi);
  • l'INA (Istituto Nazionale di Assicurazioni);
  • l'ENEL (Ente Nazionale per l'Energia Elettrica);

sono stati trasformati in Spa, le cui azioni possono essere acquistate dai risparmiatori.

Le privatizzazioni hanno permesso:

  • da una parte, un afflusso di mezzi finanziari derivanti dalla vendita del patrimonio statale e delle imprese pubbliche;
  • dall'altra di evitare che lo Stato debba intervenire nel caso di enti pubblici con bilanci in passivo.

ENTRATE ORDINARIE E STRAORDINARIE

In base al loro ripetersi nel tempo, le entrate pubbliche possono essere distinte in:

  • entrate ordinarie;

  • entrate straordinarie.

Le entrate ordinarie sono introiti che vengo percepiti regolarmente dello Stato. Esempio: imposte, tasse.

Le entrate straordinarie sono introiti che lo Stato percepisce solo occasionalmente o saltuariamente per far fronte a spese impreviste. Esempio: imposte straordinarie, vendita di beni del patrimonio dello Stato, emissione di prestiti pubblici.

ENTRATE DI DIRITTO PRIVATO E DI DIRITTO PUBBLICO

Sotto il profilo giuridico le entrate possono essere:

  • entrate di diritto privato;
  • entrate di diritto pubblico.

Le entrate di diritto privato sono regolate dalle norme del diritto privato. Per conseguire tali entrate lo Stato agisce come un privato. Esempio: sono entrate di diritto privato i prezzi percepiti in seguito alle attività economiche esercitate.

Le entrate di diritto pubblico sono regolate dalle norme del diritto pubblico. Per conseguire tali entrate lo Stato esercita la sua potestà d'imperio. Esempio: sono entrate di diritto pubblico i tributi imposti ai cittadini.

CLASSIFICAZIONE DELLE ENTRATE PUBBLICHE

Ricapitoliamo, come possono essere classificate le entrate pubbliche:

IN BASE AL CRITERIO ENTRATE
FONTE
  • ORIGINARIE
  • DERIVATE

FREQUENZA
  • ORDINARIE
  • STRAORDINARIE

PROFILO GIURIDICO
  • DIRITTO PRIVATO
  • DIRITTO PUBBLICO

 
 

LezioniDiMatematica.net

EconomiAziendale.net

SchedeDiGeografia.net

StoriaFacile.net

LeMieScienze.net

MarchegianiOnLine.net