SCELTA DEL CONSUMATORE

SOLUZIONI INTERNE, SOLUZIONI DI FRONTIERA, SOLUZIONI DI VERTICE

PREMESSA

Parlando delle curve di indifferenza si è detto che il consumatore, se potesse, sceglierebbe sempre il paniere di consumo posto sulla curva di indifferenza più alta possibile.

Al tempo stesso, abbiamo visto che il consumatore può acquistare solamente i panieri che si trovano sulla retta di bilancio o al di sotto di essa.

Poste queste premesse non ci resta che chiederci in che modo il consumatore effettua la scelta di quali beni comprare restando nell'ipotesi che egli applichi un criterio economico, cioè scelga tenendo conto dell'utilità attribuita ai beni e del loro costo.

SCELTA DEL CONSUMATORE

Il consumatore sceglierà quel paniere che gli permette di ottenere la massima utilità, nei limiti consentiti dalle risorse disponibili.

Graficamente questo significa che il consumatore sceglierà il paniere che contemporaneamente:

  • è situato sulla curva di indifferenza più alta tra quelle possibili;
  • si trova sulla retta di bilancio.

Riportiamo su un grafico la mappa di indifferenza, e disegniamo anche la retta che rappresenta il vincolo di bilancio e che indichiamo con R.

Scelta del consumatore


Il consumatore sceglierà il paniere A che rappresenta il paniere, tra quelli accessibili, dal quale riesce a trarre la maggiore utilità.

PANIERE OTTIMO, PANIERE DI EQUILIBRIO

Il paniere scelto A è il paniere ottimo, cioè il paniere che rende massima l'utilità del consumatore dato il vincolo di bilancio.

Questo paniere è anche il paniere di equilibrio vale a dire che, rimanendo immutate le condizioni che hanno determinato la sua scelta (cioè non variando il reddito e non variando i prezzi dei beni), egli non ha nessun interesse a modificare la propria scelta.

FORMA DELLE CURVE DI INDIFFERENZA E DELLE LINEE DI BILANCIO

Abbiamo detto che il consumatore acquista, tra i panieri accessibili, quello situato sulla curva di indifferenza più alta.

Questa regola vale qualunque sia la forma delle curve di indifferenza e della linea di bilancio.

A seconda dei casi si distinguono:


SOLUZIONI INTERNE

Nel caso più frequente:

  • le curve di indifferenza hanno andamento decrescente e sono convesse verso l'origine degli assi;
  • il vincolo di bilancio è rappresentato da una retta, detta retta di bilancio.

In questo caso, come abbiamo già visto, il paniere scelto dal consumatore è quello che si trova sulla retta di bilancio e sulla curva di indifferenza più alta tra quelle accessibili: si parla di soluzioni interne dato che il paniere scelto si trova in una posizione interna nello spazio cartesiano.

Cerchiamo di capire meglio perché la scelta cade sul paniere A.

Il consumatore non potrà scegliere di compare il paniere B o il paniere C perché entrambi si trovano al di sopra della retta di bilancio e, di conseguenza, rappresentano panieri non accessibili dato il livello del reddito di cui dispone.

Scelta del consumatore


Se il consumatore acquistasse il paniere D, egli rinuncerebbe ad una parte di utilità, dato che tale paniere si trova sulla curva di indifferenza U2 posta più in basso rispetto alla curva di indifferenza U3 sulla quale si trova il paniere A e, quindi, dal suo reddito potrebbe ottenere un'utilità maggiore scegliendo il paniere A anziché il D.

Scelta del consumatore



Il paniere A rappresenta il punto di tangenza tra la curva di indifferenza e la retta di bilancio.

SOLUZIONI DI FRONTIERA

Nel caso in cui, i beni x ed y che formano il paniere, sono perfetti sostituti la mappa di indifferenza avrà il seguente aspetto:

Scelta del consumatore



Riportiamo sul grafico la retta di bilancio R:

Scelta del consumatore



Il paniere di equilibrio è rappresentato dal punto A: si tratta, come nel caso precedente, del paniere che consente di ottenere la massima soddisfazione restando sulla retta di bilancio.

Questo tipo di soluzione è detta soluzione di frontiera o soluzione d'angolo poiché il paniere ottimale è situato in una posizione di confine del grafico.

Nel caso delle soluzioni di vertice il paniere ottimo è formato da un solo bene: che potrà essere, a seconda dei casi, il bene x o il bene y.

SOLUZIONI DI VERTICE

Nel caso in cui, i beni x ed y che formano il paniere, sono perfetti complementi la mappa di indifferenza avrà il seguente aspetto:

Scelta del consumatore



Riportiamo sul grafico la retta di bilancio R:

Scelta del consumatore



Il paniere di equilibrio è rappresentato dal punto A: ancora una volta si tratta del paniere che consente di ottenere la massima soddisfazione restando sulla retta di bilancio.

Questo tipo di soluzione è detta soluzione di vertice dato che il paniere ottimale coincide con il vertice di una linea di indifferenza. La soluzione di vertice è comunque una soluzione interna, dato che il paniere prescelto non ha una posizione di confine.

CONCLUSIONE

Per concludere possiamo dire che, qualunque sia la forma della curva di indifferenza, il paniere preferito dal consumatore è sempre quello situato sulla curva di indifferenza più alta possibile e sulla retta di bilancio.

Avremo modo di vedere che diverso è, invece, il modo di determinare il paniere di equilibrio a seconda che ci troviamo di fronte ad una soluzione interna, ad una soluzione di frontiera oppure ad una soluzione di vertice.

 
 
 

LezioniDiMatematica.net

EconomiAziendale.net

SchedeDiGeografia.net

StoriaFacile.net

LeMieScienze.net

MarchegianiOnLine.net

Newsletter

Se vuoi essere informato ogni volta che il nostro sito viene aggiornato, iscriviti alla newsletter