L'ATTIVITÀ PRODUTTIVA

PRODUZIONE, CICLO PRODUTTIVO, RISCHIO DI IMPRESA

IMPRESE COME SOGGETTI ECONOMICI

Tra i soggetti che operano nel sistema economico troviamo le imprese. Il loro ruolo è quello di produrre beni e servizi.

L'ATTIVITA' PRODUTTIVA

Quando si parla di produzione la prima cosa che viene alla mente è la trasformazione delle materie prime in prodotti finiti.

Ma, da un punto di vista economico, il concetto di produzione è più ampio.

In senso economico, il concetto di produzione corrisponde a qualsiasi trasformazione che ha come scopo quello di creare o accrescere l'utilità dei beni.

CLASSIFICAZIONE DELLE ATTIVITA' PRODUTTIVE

L'attività produttiva, quindi, comprende:

  • l'attività di trasformazione delle materie prime in prodotti finiti. In questo senso l'attività produttiva è intesa come trasformazione tecnica. Esempio: la lavorazione di filati al fine di ottenere dei tessuti, l'assemblamento di componenti al fine di ottenere dei computers;
  • l'attività di trasformazione nello spazio, ovvero il trasporto di un bene da un luogo all'altro al fine di accrescerne l'utilità. Esempio: il trasporto dei prodotti agricoli dalla campagna alla città per favorirne il commercio;
  • l'attività di trasformazione nel tempo, ovvero l'accumulazione di alcuni prodotti per venderli in un momento successivo in modo da aumentarne l'utilità. Esempio: l'immagazzinamento del vino al fine di farlo invecchiare e venderlo, ad un prezzo maggiore, in quanto esso è più utile per il consumatore.

SETTORI DELLA PRODUZIONE

I settori nei quali è possibile dividere la produzione sono quattro:

  • settore primario, che comprende:
    • le attività agricole;
    • l'allevamento del bestiame;
    • lo sfruttamento dei boschi;
    • la pesca;
  • settore secondario, ovvero l'industria;
  • settore terziario che comprende tutti i servizi (trasporto, commercio, attività bancarie, attività assicurative);
  • settore terziario avanzato o quaternario che comprende servizi altamente innovativi e specializzati.

CICLO PRODUTTIVO

Nella trasformazione tecnica, prima di arrivare alla produzione del bene, l'imprenditore deve porre in essere tutta una serie di operazioni: acquisto delle materie prime, operazioni di fusione, stampaggio, trattamenti termici, ecc...

L'insieme di tutte le operazioni necessarie per produrre un bene prende il nome di ciclo produttivo o ciclo di lavorazione: esso va, dall'acquisto delle materie prime fino all'ottenimento del prodotto finito.

RISCHIO D'IMPRESA

Il compito di organizzare l'attività produttiva spetta all'imprenditore che deve decidere quale tipo di attività intraprendere e quali dimensioni dovrà assumere l'impresa, deve acquistare i fattori produttivi, fissare la quantità di prodotti da ottenere tenuto conto della propria capacità produttiva e della domanda del mercato, sia attuale che futura.

A queste scelte è legato un rischio:

  • di tipo tecnico, dovuto a casi fortuiti, ad imprevisti. Esempio: la rottura di un macchinario porta ad una grave interruzione del processo produttivo; un incendio o un allagamento comportano la perdita di gran parte dei beni presenti in magazzino;
  • di tipo economico collegato, cioè, al risultato economico conseguito dall'impresa. Esempio: gran parte dei prodotti ottenuti rimangono invenduti per una errata previsione della domanda del mercato, per una brusca riduzione della domanda, per l'ingresso sul mercato di un concorrente che sottrae all'impresa parte della sua clientela.

 
 

LezioniDiMatematica.net

EconomiAziendale.net

SchedeDiGeografia.net

StoriaFacile.net

LeMieScienze.net

MarchegianiOnLine.net