DIAGRAMMA DI REDDITIVITà

PRODUZIONE DI EQUILIBRIO

RICAVI TOTALI E COSTI TOTALI

I ricavi totali conseguiti dall'impresa si ottengono moltiplicando il prezzo di vendita unitario con il numero di unità vendute.

I costi totali sostenuti dall'impresa sono, invece, la somma di costi fissi e costi variabili.

PRODUZIONE OTTIMALE

L'impresa consegue un profitto solamente se i ricavi totali superano i costi totali.

Quindi, per l'impresa, è fondamentale stabilire qual è il livello della produzione che permette di uguagliare i ricavi totali con i costi totali. Tale livello di produzione si dice produzione di equilibrio.

Solamente superando tale livello di produzione i ricavi conseguiti iniziano a superare i costi e si inizia a realizzare un profitto.

DIAGRAMMA DI REDDITIVITA'

Per determinare la produzione di equilibrio si usa un grafico cartesiano detto diagramma di redditività.

Si riportano:

  • sull'asse delle x il livello della produzione;
  • sull'asse delle y i costi totali e i ricavi totali.

I ricavi sono rappresentati da una retta che passa per l'origine degli assi: infatti, se la produzione è nulla, i ricavi sono nulli, successivamente i ricavi crescono in maniera proporzionale al crescere della quantità prodotta e venduta. Nella costruzione del grafico si ipotizza che tutta la quantità prodotta sia anche venduta.

Quindi si avrà:

Diagramma di redditività

La retta (in rosso) che esprime i costi totali e la retta (in azzurro) che esprime i ricavi totali si incontrano in un punto denominato Bep ovvero Break Event Point che significa punto di rottura.

In questo punto, la quantità prodotta, Q, permette di ottenere una situazione di equilibrio, ovvero i ricavi conseguiti sono esattamente uguali ai costi totali sostenuti.

Se la produzione è inferiore rispetto a Q, l'impresa opera in perdita, cioè sostiene più costi rispetto ai ricavi che consegue.

Se la produzione è maggiore rispetto a Q, l'impresa consegue un profitto, cioè consegue dei ricavi superiori rispetto ai costi che sostiene.

Per questa ragione, l'area situata a sinistra del punto Bep è detta area delle perdite, mentre l'area alla sua destra è detta area dei profitti.

Diagramma di redditività

 
 
 

LezioniDiMatematica.net

EconomiAziendale.net

SchedeDiGeografia.net

StoriaFacile.net

LeMieScienze.net

MarchegianiOnLine.net

Newsletter

Se vuoi essere informato ogni volta che il nostro sito viene aggiornato, iscriviti alla newsletter