VARIAZIONI DELLA FUNZIONE DI DOMANDA

COME VARIA LA FUNZIONE DI DOMANDA AL VARIARE DEI FATTORI CHE LA INFLUENZANO

FUNZIONE DELLA DOMANDA INDIVIDUALE

Abbiamo avuto modo di vedere che la funzione di domanda individuale è la funzione che lega la domanda di un certo bene, da parte del singolo consumatore, al prezzo del bene stesso.

E abbiamo detto che, secondo la legge della domanda, la quantità domandata di un bene diminuisce all'aumentare del prezzo del bene stesso, sempre che gli altri fattori che influenzano la domanda rimangano costanti.

Quindi, la curva della domanda si presenta così:

Curva della domanda

ALTRI FATTORI CHE INFLUENZANO LA DOMANDA

Abbiamo detto, però, che esistono anche altri fattori che influenzano la domanda individuale. Essi sono:


Vediamo, allora, come varia la domanda al variare di tali fattori.

VARIAZIONE DELLA DOMANDA AL VARIARE DEL REDDITO

All'aumentare del reddito, fermo restanto gli altri fattori, la domanda del bene aumenta e la curva della domanda si sposta verso destra in modo da risultare parallela rispetto alla precedente curva. (Per un'approfondumento dell'argomento si legga Come varia la domanda al variare del reddito.)

Curva della domanda

Viceversa una diminuzione del reddito, fermo restanto gli altri fattori, determina una riduzione della domanda con la conseguenza che la curva della domanda si sposta verso sinistra in modo da risultare parallela rispetto alla precedente curva.

Curva della domanda


Una eccezione alla regola appena vista si ha allorquanto il consumatore è saturo, cioè quando egli ha acquistato una tale quantità di un dato bene che, un aumento del reddito, non lo spinge ad aumentare la quantità richiesta in quanto egli è già più che soddisfatto.

VARIAZIONE DELLA DOMANDA AL VARIARE DEL PREZZO DEI BENI SUCCEDANEI

Siamo A e B due beni succedanei.

La dimunuzione del prezzo del bene B fermo restanto gli altri fattori, comporta una diminuzione della domanda del bene A dato che la domanda del consumatore si sposta verso il bene meno costoso. Pertanto la curva della domanda del bene A si sposta verso sinistra in modo da risultare parallela rispetto alla precedente curva. Ovviamente, la curva della domanda del bene B il cui prezzo è diminuito si sposta verso destra.

Viceversa l'aumento del prezzo del bene B, fermo restanto gli altri fattori, comporta un aumento della domanda del bene A proprio perché, come abbiamo detto prima, la domanda del consumatore si sposta verso il bene meno costoso. Pertanto la curva della domanda del bene A si sposta verso destra in modo da risultare parallela rispetto alla precedente curva, mentre la curva della domanda del bene B si sposta verso sinistra.

VARIAZIONE DELLA DOMANDA AL VARIARE DEL PREZZO DEI BENI COMPLEMENTARI

Siano A e B due beni complementari.

L'aumento del prezzo del bene B, fermo restanto gli altri fattori, comporta una diminuzione della domanda sia del bene B che del bene A. Di conseguenza, sia la curva della domanda del bene A che quella del bene B, si spostano verso sinistra in modo da risultare parallele rispetto alle precedenti curve di domanda.

Viceversa la diminuzione del prezzo del bene B, fermo restanto gli altri fattori, comporta un aumento della domanda del bene B e, di conseguenza, del bene A. In questo caso, quindi, la curva della domanda del bene A si sposta verso destra sempre in modo parallelo rispetto alla curva precedente, come pure la curva della domanda del bene B.

VARIAZIONE DELLA DOMANDA E PREFERENZE DEL CONSUMATORE

Se variano le preferenze del consumatore, per cui, aumenta il desiderio di possedere un dato bene, la sua domanda aumenta e la curva di domanda si sposta parallelamente verso destra.

Viceversa nel caso in cui il desiderio di possedere un dato bene si riduce, la domanda del bene diminuisce e la curva di domanda si sposta verso sinistra in modo da risultare parallela rispetto alla curva precedente.

Le preferenze dei consumatori sono influenzate anche dalla moda e dalla pubblicità.

SPOSTAMENTO LUNGO LA CURVA DELLA DOMANDA E SPOSTAMENTO DELLA CURVA DI DOMANDA

Possiamo allora dire che, la variazione del prezzo del bene preso in esame, comporta uno spostamento lungo la curva della domanda del bene stesso.

Invece, la variazione di uno degli altri fattori che pure condizionano la domanda, comporta lo spostamento della curva della domanda verso destra o verso sinistra a seconda dei casi.

VARIAZIONE DELLA DOMANDA E ASPETTATIVE SUI PREZZI

Quando i consumatori pensano che ci possa essere un calo del prezzo di un dato bene, la sua domanda nell'immediato si riduce: la domanda viene spostata in avanti, quando il prezzo del bene sarà inferiore.

Se, invece, i consumatori si aspettano un aumento del prezzo di un dato bene, la domanda di questo bene, nell'immediato, aumenta: la domanda viene anticipata a prima dell'aumento del prezzo.

Le aspettative sui prezzi di un bene hanno quindi effetto sulla domanda a breve termine del bene stesso.

 
 
 

LezioniDiMatematica.net

EconomiAziendale.net

SchedeDiGeografia.net

StoriaFacile.net

LeMieScienze.net

MarchegianiOnLine.net

Newsletter

Se vuoi essere informato ogni volta che il nostro sito viene aggiornato, iscriviti alla newsletter