ELASTICITA' DELLA DOMANDA RISPETTO AL REDDITO

COME VARIA LA DOMANDA AL VARIARE DEL REDDITO

FATTORI CHE INFLUENZANO LA DOMANDA

La quantità domandata di un certo bene non dipende solamente dal prezzo del bene stesso, ma anche da altri fattori come il reddito del consumatore.

ELASTICITA' DELLA DOMANDA RISPETTO AL REDDITO

Per comprendere come varia la domanda di un bene al variare del reddito si usa l'elasticità della domanda rispetto al reddito.

Essa misura la variazione percentuale della quantità domandata quando il reddito varia di un punto percentuale.

Indichiamo l'elasticità della domanda rispetto al prezzo con εdr (il simbolo ε si legge epsilon).

Tale elasticità è espressa dal rapporto tra:

  • la variazione della quantità domandata, che indichiamo con Δq (il simbolo Δ si legge delta);
  • e la corrispondente variazione del reddito, che indichiamo con Δr;

    in relazione ai valori iniziali della domanda e del reddito.


FORMULA DELL'ELASTICITA' DELLA DOMANDA RISPETTO AL REDDITO

La formula dell'elasticità della domanda rispetto al reddito è:


Formula dell'elasticità della domanda rispetto al reddito

La formula può essere scritta anche nel modo seguente:


Formula dell'elasticità della domanda rispetto al reddito

Infatti:


Formula dell'elasticità della domanda rispetto al reddito

CARATTERISTICHE DELL'ELASTICITA' DELLA DOMANDA RISPETTO AL REDDITO

Mentre l'elasticità della domanda rispetto al prezzo è sempre negativa, l'elasticità della domanda rispetto al reddito può assumere valori positivi oppure negativi e ciò dipende dal tipo di bene considerato:

  • l'elasticità della domanda rispetto al reddito è positiva quando un aumento del reddito determina un aumento della domanda del bene considerato.

    Questa situazione si verifica nella gran parte dei casi: all'aumento del reddito corrisponde, generalmente, un aumento della domanda di beni da parte del consumatore;


  • l'elasticità della domanda rispetto al reddito è negativa quando un aumento del reddito determina una diminuzione della domanda del bene considerato.

    Questa situazione si verifica per i cosidetti beni inferiori, cioè beni che, nel momento in cui migliorano le condizioni economiche di un soggetto, vengono da questi sostituiti con altri beni di qualità più elevata.

    Esempio: se il reddito di un consumatore aumenta egli sarà più propenso ad acquistare prodotti di marca anziché quelli di un discount. Oppure all'aumentare del reddito potrà sostituire la margarina, più economica, con il burro, più costoso.


BENI NORMALI, BENI NECESSARI E BENI DI LUSSO

I beni caratterizzati da un aumento della domanda all'aumentare del reddito, prendono il nome di beni normali: sono questi beni che presentano, quindi, un'elasticità della domanda rispetto al reddito positiva.


I beni necessari, cioè quei beni di prima necessità dei quali nessun consumatore può fare a meno, hanno un'elasticità della domanda rispetto al reddito positiva.

Esempio: se il reddito di un consumatore cresce egli tenderà ad acquistare più pasta, carne, frutta, ecc...


Anche i beni di lusso, cioè quei beni il cui consumo è superfluo, hanno un'elasticità della domanda rispetto al reddito positiva.

Esempio: se il reddito di un consumatore cresce egli tenderà ad acquistare beni di cui prima faceva a meno (gioielli, pellice, quadri, auto di lusso, ecc..).


Nonostante sia i beni necessari che i beni di lusso abbiano un'elasticità della domanda rispetto al reddito positiva, per i beni necessari l'elasticità è molto più bassa rispetto ai beni di lusso: questo significa che, all'aumentare del reddito, la domanda di beni necessari aumenta ma in misura minore rispetto all'aumento della domanda di beni di lusso.

RICAPITOLANDO


Elasticità della domanda al reddito in base al tipo di bene

 
 
 

LezioniDiMatematica.net

EconomiAziendale.net

SchedeDiGeografia.net

StoriaFacile.net

LeMieScienze.net

MarchegianiOnLine.net

Newsletter

Se vuoi essere informato ogni volta che il nostro sito viene aggiornato, iscriviti alla newsletter