LA TEORIA DELLE SCELTE DI PORTAFOGLIO

LE SCELTE DI PORTAFOGLIO SECONDO TOBIN

LIMITI DELLA TEORIA KEYNESIANA DELLA DOMANDA DI MONETA

Nella teoria della domanda di moneta elaborata da Keynes ogni persona si trova di fronte a due scelte alternative:


E' chiaro che questa è una semplificazione poiché si prendono in esame solamente due tipi dei possibili impieghi della moneta.

TEORIA DELLE SCELTE DI PORTAFOGLIO

La teoria delle scelte di portafoglio proposta da Tobin parte dal presupposto che un soggetto può scegliere tra varie forme alternative di investimento della ricchezza. Egli, infatti, può decidere:

  • di tenere la moneta in forma liquida;
  • di investirla in:

Nella teoria delle scelte di portafoglio, quindi, la moneta liquida entra in concorrenza con ogni altra possibile forma di investimento.

Ogni soggetto sceglie la composizione delle sue attività in maniera tale da rendere massime le utilità attese dalla sua ricchezza.

Secondo questa teoria la domanda di moneta dipende non soltanto dal rendimento delle obbligazioni, ma dal rendimento atteso di tutte le forme di investimento (azioni, immobili, ecc..).

 
 
 

LezioniDiMatematica.net

EconomiAziendale.net

SchedeDiGeografia.net

StoriaFacile.net

LeMieScienze.net

MarchegianiOnLine.net

Newsletter

Se vuoi essere informato ogni volta che il nostro sito viene aggiornato, iscriviti alla newsletter