FORME DI GOVERNO

LO STATO SECONDO LE FORME DI GOVERNO

NOZIONE DI FORME DI GOVERNO

Per forma di governo si intende la struttura che lo Stato assume per l'esercizio della potestà d'imperio.

FORME DI GOVERNO SECONDO ARISTOTELE

Aristotele affermava che esistono tre forme di governo pure:

  • la monarchia, quando il governo dello Stato è attribuito ad una sola persona;
  • l'artistocrazia, quando il governo dello Stato è affidato ai migliori;
  • la democrazia, nel caso in cui il governo dello Stato è affidato al popolo.

A queste forme pure di governo se ne aggiungono altre che nascono da una loro degenerazione, quando la forma di governo non mira più all'interesse generale. Così, ad esempio:

  • la monarchia può degenerare in tirannide, per intendere il potere dispotico di una sola persona;
  • l'aristocrazia può dar luogo alla oligarchia, ovvero al potere di pochi;
  • la democrazia si può trasformare in demagogia che mira ad ottenere il consenso attraverso la condivisione di rivendicazioni, anche irragionevoli della maggioranza.

La classificazione adottata da Aristotele oggi non ha più un grosso valore giuridico.

MONARCHIA E REPUBBLICA

Attualmente, le forme di governo vengono classificate in:


Nella monarchia il re non è un organo rappresentativo del popolo o di una classe sociale all'interno del popolo. Invece, nella repubblica il Presidente trae i propri poteri da una delega che gli viene fatta, o direttamente dal popolo (come accade nella repubblica presidenziale) o da una rappresentanza del popolo (come accade nella repubblica parlamentare) e, quindi, è un organo rappresentativo del popolo.

 
 
 

LezioniDiMatematica.net

EconomiAziendale.net

SchedeDiGeografia.net

StoriaFacile.net

LeMieScienze.net

MarchegianiOnLine.net

Newsletter

Se vuoi essere informato ogni volta che il nostro sito viene aggiornato, iscriviti alla newsletter