COMPENSAZIONE DI HICKS E COMPENSAZIONE DI SLUTSKY

DUE DIVERSI METODI PER SEPARARE L'EFFETTO DI SOSTITUZIONE DALL'EFFETTO DI REDDITO

EFFETTO DI REDDITO ED EFFETTO DI SOSTITUZIONE

Sappiamo che una variazione del prezzo di un bene determina due diversi effetti: l'effetto di reddito e l'effetto di sostituzione.

Abbiamo anche visto, nelle precedenti lezioni, come è possibile separare i due effetti e comprendere quanta parte della variazione complessiva della domanda, del bene il cui prezzo è variato, dipende dall'effetto di reddito e quanta dall'effetto di sostituzione. Nel farlo, abbiamo sempre seguito un metodo che prende il nome di compensazione di Hicks.

Va detto, però, che questo non è il solo metodo utilizzabile.

COMPENSAZIONE DI HICKS E COMPENSAZIONE DI SLUTSKY

Per scindere l'effetto di sostituzione dall'effetto di reddito, si possono usare due metodi diversi:

  • la compensazione di Hicks;
  • la compensazione di Slutsky.

COMPENSAZIONE DI HICKS

Con il metodo della compensazione di Hicks l'effetto di sostituzione viene misurato ipotizzando che il consumatore possa mantenere costante l'utilità.

In altre parole si ipotizza che egli disponga di un reddito che gli consenta di tornare sulla curva di indifferenza iniziale, nonostante la variazione intervenuta nei prezzi. In questo modo, poiché il consumatore viene fatto rimanere sulla stessa curva di indifferenza, si determina la variazione della domanda dovuta al solo effetto di sostituzione.

La differenza tra l'effetto totale, determinato dalla variazione del prezzo di uno dei beni, e l'effetto di sostituzione rappresenta l'effetto di reddito.

Immaginiamo che, inizialmente:


Successivamente il prezzo del bene x aumenta in modo da diventare px2, fermo restando il prezzo del bene y.

Il nuovo paniere ottimale del consumatore diventa il paniere B che rappresenta il punto di tangenza tra la nuova retta di bilancio R2 e la curva di indifferenza U2 alla quale corrisponde una minore utilità per il consumatore.

La misura dell'effetto di sostituzione con il metodo della compensazione di Hicks si ottiene costruendo una ipotetica retta di bilancio chiamata Ri, parallela alla retta R2 e tangente alla curva di indifferenza iniziale U1. (Per una spiegazione dettagliata di come si procede alla costruzione del grafico con il metodo di Hicks si veda Effetto di reddito e di sostituzione).

Determinazione dell'effetto di sostituzione con la 
compensazione di Hicks

COMPENSAZIONE DI SLUTSKY

Con il metodo della compensazione di Slutsky, invece, l'effetto di sostituzione viene misurato ipotizzando che il consumatore possa mantenere costante il potere di acquisto.

In questo caso, quindi, si ipotizza che egli disponga di un reddito che gli consenta di tornare sulla curva di indifferenza iniziale, nonostante la variazione intervenuta nei prezzi. Poiché il consumatore viene fatto rimanere sulla stessa curva di indifferenza, si determina la variazione della domanda dovuta al solo effetto di sostituzione.

La differenza tra l'effetto totale, determinato dalla variazione del prezzo di uno dei beni, e l'effetto di sostituzione rappresenta l'effetto di reddito.

Esaminiamo lo stesso caso visto in precedenza: il prezzo del bene x passa da px1 a px2.

Iniziamo dalla situazione di partenza: il paniere ottimale del consumatore è rappresentato dal punto A che rappresenta il punto di tangenza tra la retta R1 che indica il vincolo di bilancio e la curva di indifferenza U1.

Compensazione di Slutsky


All'aumentare del prezzo del bene x la nuova linea di bilancio avrà una maggiore pendenza poiché aumenta, in valore assoluto, il coefficiente angolare che diventa m2 = px2/py.

Il nuovo paniere ottimale del consumatore sarà individuato dal punto B che rappresenta il punto di tangenza tra la retta R2 e la curva di indifferenza U2.

Compensazione di Slutsky


Ora ipotizziamo che, la variazione intervenuta nel prezzo del bene x, non vada a modificare il potere di acquisto del nostro consumatore, quindi tralasciamo per un momento l'effetto reddito prodotto dalla variazione del prezzo.

Andiamo a disegnare, sul nostro grafico, una nuova linea di bilancio ipotetica, che chiameremo Ri, e che avrà la stessa pendenza della linea di reddito iniziale R2. Tale retta dovrà, inoltre, passare per il punto A che rappresenta il paniere ottimale prima della variazione dei prezzi.

Andiamo, a questo punto, a cercare una nuova curva di indifferenza tangente alla retta Ri: la chiamiamo U3: il paniere ottimo sarebbe, in questo caso, C.

Compensazione di Slutsky


Così facendo noi andiamo a vedere, a parità di potere di acquisto, come si sarebbe mosso il consumatore sulla curva di indifferenza iniziale sostituendo al bene x il bene y: il passaggio dal punto A al punto C misura l'effetto di sostituzione.

Anche in questo caso, per differenza, possiamo determinare l'effetto di reddito.

Compensazione di Slutsky


RICAPITOLANDO

Per fissare le idee possiamo dire che:

  • con la compensazione di Hicks consideriamo costante l'utilità.

    Graficamente disegniamo una ipotetica linea di bilancio Ri parallela alla nuova retta R2 ed individuiamo il punto tangente a tale retta e situato sulla curva di indifferenza U1;

  • con la compensazione di Slutsky consideriamo costante il potere di acquisto.

    Graficamente disegniamo una ipotetica linea di bilancio Ri parallela alla nuova retta R2 e passante per l'iniziale paniere ottimale A. Quindi individuiamo una nuova curva di indifferenza U3 tangente alla retta Ri.


DIFFERENZE TRA I DUE METODI

Con entrambi i metodi si determina un effetto di sostituzione di segno opposto rispetto alla variazione del prezzo di uno dei beni.

La differenza tra i due metodi consiste nell’ammontare di reddito Ri che viene impiegato nel calcolo del paniere intermedio C.

Usando il metodo della compensazione di Hicks questo reddito consente di ottenere lo stesso livello di utilità iniziale, mentre con il metodo della compensazione di Slutsky esso permette di acquistare esattamente il paniere iniziale.

Il paniere ottimo teorico, con questo secondo metodo, si trova su una curva di indifferenza alla quale corrisponde un livello di utilità più alto rispetto al paniere iniziale e rispetto al paniere teorico di Hicks (il quale si trova, come si è detto, sulla stessa curva di indifferenza iniziale).

Di conseguenza, se si volesse andare a compensare il consumatore per la perdita di utilità dovuta alla variazione del prezzo del bene x l'uso del paniere teorico di Slusky porterebbe ad una sovrastima della perdita di utilità.

Tuttavia, per variazioni di prezzo contenute, la differenza tra i due metodi tende a zero.

 
 
 

LezioniDiMatematica.net

EconomiAziendale.net

SchedeDiGeografia.net

StoriaFacile.net

LeMieScienze.net

MarchegianiOnLine.net

Newsletter

Se vuoi essere informato ogni volta che il nostro sito viene aggiornato, iscriviti alla newsletter