L'EFFICACIA DELLE NORME GIURIDICHE NELLO SPAZIO

APPLICAZIONE DELLE NORME GIURIDICHE NELLO SPAZIO

APPLICAZIONE DELLE NORME GIURIDICHE NELLO SPAZIO

I rapporti giuridici che sorgono tra i vari soggetti possono non esaurirsi nell'ambito di un solo Stato o possono coinvolgere soggetti appartenenti a Stati diversi.

Esempio: un cittadino italiano può sposare una donna straniera. Un cittadino italiano può acquistare un immobile situato all'estero.

In questi casi può sorgere il problema di individuare la norma giuridica di quale Stato è necessario applicare.

Esempio: un cittadino italiano possiede dei beni in Giappone. Alla sua morte quale legge deve essere applicate in merito alla successione ereditaria: la legge italiana o la legge giapponese?

Per risolvere questi tipi di problemi si applicano due tipi di principi:

  • il principio della territorialità;
  • il principio della reciprocità.

IL PRINCIPIO DELLA TERRITORIALITA'

Il principio della territorialità afferma che le norme di uno Stato hanno validità solamente entro i confini dello Stato. Esse si applicano anche agli stranieri che si trovano sul territorio nazionale.

E' evidente che, se le leggi emanate da uno Stato avessero validità anche in un altro Stato, si finirebbe con il ledere la sovranità nazionale di quest'ultimo.

D'altra parte è anche vero che attualmente intercorrono sempre maggiori rapporti tra cittadini di Stati diversi e ciò ha reso necessario un'applicazione più elastica del principio di territorialità. Per questo, per alcuni rapporti, si finisce con l'accettare che, in uno Stato, trovi applicazione anche una legge straniera.

Il principio della territorialità si applica sempre per le leggi penali e di polizia che, quindi, devono essere rispettate anche dagli stranieri che si trovano nel territorio dello Stato, ciò al fine di garantire l'ordine pubblico.

Esempio: se un cittadino americano commette un omicidio in Italia, si applicano le norme dello Stato italiano.

IL PRINCIPIO DI RECIPROCITA'

L'art.16 delle Disposizioni sulla legge in generale stabilisce che: "lo straniero è ammesso a godere dei diritti civili attribuiti al cittadino a condizione di reciprocità e salve le disposizioni contenute nelle leggi speciali. Questa disposizione vale anche per le persone giuridiche straniere".

In altre parole questa norma stabilisce che, in materia di diritti civili, gli stranieri godono in Italia degli stessi diritti riconosciuti ai cittadini italiani nel loro Stato di appartenenza: questo principio prende il nome di principio di reciprocità.

Esempio: uno straniero può acquistare un bene immobile in Italia se un italiano può fare altrettanto nel suo paese.

Abbiamo detto che la norma riguarda i diritti civili, cioè i diritti privati: quindi, il principio di reciprocità, non riguarda i diritti politici il cui godimento necessita della cittadinanza italiana

Il principio di reciprocità vale anche per le persone giuridiche, cioè per quegli enti che sono riconosciuti come soggetti di diritto, come ad esempio alcune società.

 
 

LezioniDiMatematica.net

EconomiAziendale.net

SchedeDiGeografia.net

StoriaFacile.net

LeMieScienze.net

MarchegianiOnLine.net

Newsletter

Se vuoi essere informato ogni volta che il nostro sito viene aggiornato, iscriviti alla newsletter