IL DIRITTO ALLA TUTELA GIURISDIZIONALE

L'ARTICOLO 24 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA

ARTICOLO 24 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA

L'art.24 della Costituzione italiana recita:

"Tutti possono agire in giudizio per la tutela dei propri diritti e interessi legittimi.
La difesa è diritto inviolabile in ogni stato e grado del procedimento.
Sono assicurati ai non abbienti, con appositi istituti, i mezzi per agire e difendersi davanti ad ogni giurisdizione.
La legge determina le condizioni e i modi per la riparazione degli errori giudiziari."

DIRITTI RICONOSCIUTI DALL'ARTICOLO 24 DELLA COSTITUZIONE

L'art.24 della Costituzione garantisce 4 diritti diversi:

  • il diritto ad agire in giudizio;
  • il diritto di difendersi;
  • il diritto alla difesa gratuita;
  • il diritto al risarcimento.

Tutti questi diritti sono diritti fondamentali dell'uomo e garantiscono la realizzazione di uno Stato democratico.

Essi, inoltre, spettano a tutti: cittadini, stranieri, apolidi.

DIRITTO DI AGIRE IN GIUDIZIO

Tutti possono agire in giudizio se ritengono che un proprio diritto sia stato leso.

Il diritto ad agire spetta sia nel caso in cui l'individuo ritenga che sia stato leso un proprio diritto, ma anche nel caso in cui egli pensi che sia stato leso un suo interesse legittimo.

Per interesse legittimo si intende l'interesse del soggetto a che gli organi della Pubblica Amministrazione svolgano la loro funzione nel rispetto delle norme giuridiche che regolano la loro attività.

La competenza in materia di diritti soggettivi spetta al giudice ordinario, mentre quella in materia di interessi legittimi spetta al giudice amministrativo.

La tutela giurisdizionale dei diritti e degli interessi legittimi è ammessa sia nei confronti dei soggetti privati che nei confronti dello Stato e degli altri enti pubblici (art.113 della Costituzione).

DIRITTO ALLA DIFESA

Se tutti hanno il diritto di agire in giudizio, tutti hanno anche il diritto di difendersi. La Costituzione italiana sancisce che tale diritto è inviolabile: esso non può essere limitato o escluso neppure da leggi di revisione costituzionale.

Inoltre tale inviolabilità sussiste in ogni stato e grado del procedimento.

Per grado del procedimento si intende una fase del processo: primo grado, appello, Cassazione,..

Invece per stato del procedimento si intende un momento di un grado o il periodo che intercorre tra due gradi: ad esempio istruttoria, pendenza dell'impugnazione, ecc...

Quindi il diritto a difendersi sussiste in ogni momento e in ogni parte del giudizio.

Nel diritto alla difesa si ricomprendono:

  • il diritto ad essere assistiti da un avvocato;
  • il diritto di partecipazione al dibattimento in tribunale;
  • il diritto di conoscere la documentazione su cui si basa il processo.

DIRITTO ALLA DIFESA GRATUITA

Affinché i diritti enunciati nell'art.24 non rimangano solamente teorici, la Costituzione garantisce ai non abbienti i mezzi per agire e per difendersi.

Spetta alla legge stabilire quando un soggetto è da considerarsi non abbiente, cioè non dispone dei mezzi sufficienti per agire e per difendersi.

In tal modo si realizza quella uguaglianza sostanziale prevista dall'art.3 della Costituzione poiché attraverso tale norma lo Stato va a rimuovere quegli ostacoli di ordine economico che non consentono una uguaglianza di tutti di fronte alla giustizia.

Lo strumento previsto dalla legge per garantire a tutti di agire in giudizio e di difendersi, anche quanto non ne abbiano i mezzi è il gratuito patrocinio per mezzo del quale il compenso dell'avvocato è a carico dello Stato.

DIRITTO AL RISARCIMENTO

L'ultimo comma dell'art.24 stabilisce che spetta alla legge determinare come debbano essere risarciti eventuali errori giudiziari.

Infatti, può accadere che un soggetto venga condannato in base ad una sentenza che, successivamente, viene annullata: egli avrà diritto ad un risarcimento che potrà essere corrisposto in un unica soluzione o sotto forma di rendita vitalizia. L'ammontare del risarcimento tiene conto della durata della pena ingistamente scontata e delle condizioni economiche del condannato prima della condanna.

 
 

LezioniDiMatematica.net

EconomiAziendale.net

SchedeDiGeografia.net

StoriaFacile.net

LeMieScienze.net

MarchegianiOnLine.net

Newsletter

Se vuoi essere informato ogni volta che il nostro sito viene aggiornato, iscriviti alla newsletter