BENI PRINCIPALI ED ACCESSORI. LE PERTINENZE

BENI PRINCIPALI ED ACCESSORI. ACCENSIONI E PERTINENZE

BENI PRINCIPALI

Per beni principali si intendono quei beni che hanno una esistenza propria, autonoma, che non dipende in alcun modo da altri beni.

BENI ACCESSORI

Beni accessori sono quei beni che completano i beni principali, sono ad essi uniti da un rapporto di subordinazione.

Esempio: una porta è un bene accessorio di una casa, che costituisce il bene principale.

ACCESSIONI E PERTINENZE

A seconda di quanto è stretto il rapporto di subordinazione tra bene principale e bene accessorio, possiamo distinguere:

  • le accessioni;
  • le pertinenze.

ACCESSIONI

Quando il bene accessorio forma parte integrante del bene principale dal quale non può essere separato se non snaturandole la funzione o lasciandolo incompleto, si parla di accessioni.

Esempio: la porta di un edificio è un accessione poiché se tolta rende incompleta l'abitazione.

La cosa accessoria segue la condizione giuridica della cosa principale.

PERTINENZE

Le pertinenze sono definite dall'art. 817 del Codice civile come "le cose destinate in modo durevole a servizio o ad ornamento di un'altra cosa".

In altre parole la pertinenza è un bene accessorio destinata al servizio durevole di un bene principale in modo tale però che il rapporto di subordinazione non si spinge fino a far sì che il bene accessorio perda la propria individualità o non possa separasi dal bene principale alterandone la funzione economica.

Esempio: un garage è una pertinenza di una abitazione. Esso, cioè, è posto al servizio durevole dell'abitazione, che rappresenta il bene principale. Tuttavia il garage conserva una propria individualità.

CLASSIFICAZIONE DELLE PERTINENZE

Esistono varie specie di pertinenze:

  • le pertinenze agrarie, cioè i beni destinati durevolmente al servizio di un fondo.

    Esempio: scorte vive (cioè animali usati nelle coltivazioni) e scorte morte (cioè attrezzi agricoli come aratri, motoaratrici, ecc..);

  • pertinenze urbane, cioè i beni destinati durevolmente al servizio di edifici.

    Esempio: statue poste in nicchie dell'edificio; vasche, specchi e quadri che formano un tutt'uno con le pareti o col soffitto;

  • pertinenze industriali e commerciali, cioè i beni destinati durevolmente al servizio di imprese industriali e commerciali.

    Esempio: macchinari ed impianti usati in fabbriche oppure scaffali, bilance ed altre attrezzature delle imprese mercantili;

  • pertinenze navali e aeronautiche, cioè beni destinati durevolmente al servizio di navi e aerei.

    Esempio: imbarcazioni, arredi, strumenti usati sulle navi. Paracadute e altri strumenti usati sugli aerei.


DISCIPLINA GIURIDICA DELLE PERTINENZE

Gli atti e i rapporti giuridici che hanno per oggetto la cosa principale comprendono anche le pertinenze a meno che non è disposto diversamente.

Le pertinenze, a differenza delle accessioni, possono formare oggetto di atti e rapporti giuridici separati.

 
 

LezioniDiMatematica.net

EconomiAziendale.net

SchedeDiGeografia.net

StoriaFacile.net

LeMieScienze.net

MarchegianiOnLine.net

Newsletter

Se vuoi essere informato ogni volta che il nostro sito viene aggiornato, iscriviti alla newsletter