www.DirittoEconomia.net   
  Home Newsletter Contatti    
     

 

     
 

Le costituzioni europee

Le caratteristiche principali di alcune costituzioni europee

 

 
COSTITUZIONI SCRITTE E NON SCRITTE

Le Costituzioni possono essere distinte tra:

  • Costituzioni scritte;
  • Costituzioni non scritte o orali, dette anche consuetudinarie.

 

La distinzione è basta sulla esistenza o meno di un testo costituzionale a cui far riferimento. Le Costituzioni consuetudinarie nascono dal ripetersi di usi e tradizioni che diventano, ad un certo punto, vincolanti come norme giuridiche.

Tuttavia questa distinzione non ha più molto valore dato che, salvo pochissime eccezioni, oggi tutte le Costituzioni sono scritte in modo da garantire la certezza del diritto e da permettere la conoscibilità delle norme costituzionali.

In Europa esiste un solo paese che ha una Costituzione non scritta: esso è la Gran Bretagna dove è in vigore una Costituzione consuetudinaria, cioè formata in gran parte da consuetudini. Accanto ad esse sono comunque presenti leggi di natura costituzionale.

 

COSTITUZIONI POPOLARI E CONCESSE

In base alla loro origine le Costituzioni si differenziano in:

  • Costituzioni popolari se sono state approvate dal popolo mediante i propri organi rappresentativi;
  • Costituzioni concesse se sono state concesse al popolo dal sovrano che, in questo modo, va a limitare egli stesso il suo potere.

 

A queste due principali forme di Costituzioni si affiancano:

  • quella pattizie che nascono da un accordo tra il sovrano e l'assemblea rappresentativa del popolo;
  • quelle imposte da un ordinamento esterno, ad esempio in seguito ad una guerra;
  • quelle plebiscitarie che sono approvate dal popolo mediante un plebiscito, cioè mediante una manifestazione diretta della sua volontà;
  • quelle condizionate nelle quali la libertà del potere costituente è condizionata da trattati internazionali.

 

Le Costituzioni dei paesi europei sono, in genere, delle Costituzioni popolari. Non mancano, però, delle eccezioni, ad esempio:

  • la Costituzione olandese è una Costituzione concessa. Essa fu data al popolo dal Sovrano nel 1815;
  • la Costituzione belga è una Costituzione pattizia nata dall'accordo tra Re e Parlamento nel 1831;
  • la Costituzione tedesca del 1949 è una Costituzione imposta dato che i principi in essa contenuti sono stati stabiliti dalle potenze alleate;
  • la Costituzione del Portogallo del 1933 e quella della Grecia del 1968 sono Costituzioni plebiscitarie, redatte da un organo estraneo al popolo e successivamente approvate da esso in seguito ad una consultazione generale.

 

 

COSTITUZIONI FLESSIBILI E RIGIDE

A seconda di come possono essere modificate le norme contenute nella Costituzione, queste ultime si differenziano in:

  • Costituzioni rigide che possono essere modificate solamente con procedure particolari diverse da quelle necessarie per la modifica delle leggi ordinarie.

Le Costituzioni dei paesi europei sono prevalentemente delle Costituzioni rigide

 

 

Indice argomenti sulla Costituzione italiana e sullo Stato italiano

 
 
 

Argomenti:

 
- Diritto
 
- Economia
 
Glossario:
- Glossario di diritto

A - B - C - D - E - F - G - I - L - M - N - O - P - R - S - T - U - V

- Glossario di economia

A - B - C - D - E - F - G - H - I -  J - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - Z

 
Test:
 
 

www.LezioniDiMatematica.net

 
www.EconomiAziendale.net

 
www.SchedeDiGeografia.net

 
www.StoriaFacile.net

 
www.LeMieScienze.net

 
www.MarchegianiOnLine.net

Questo sito viene aggiornato senza nessuna periodicità. Pertanto non può essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della L.n.62 del 07.03.2001.

Il materiale presente sul sito non può essere riprodotto senza esplicito consenso dell'autore.

Disclaimer-Privacy

Partita IVA: 02136250681