L'ARTICOLO 5 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA

IL PRINCIPIO AUTONOMISTA

ARTICOLO 5 DELLA COSTITUZIONE

L'art.5 della Costituzione italiana recita:

"La Repubblica, una e indivisibile, riconosce e promuove le autonomie locali; attua nei servizi che dipendono dallo Stato il più ampio decentramento amministrativo; adegua i principi ed i metodi della sua legislazione alle esigenze dell'autonomia e del decentramento".

PRINCIPIO DELL'AUTONOMIA E DEL DECENTRAMENTO AMMINISTRATIVO

La norma in esame:

  • da una parte stabilisce l'unicità ed indivisibilità territoriale della Repubblica;
  • dall'altra fissa il principio dell'autonomia e del decentramento amministrativo al fine di evitare uno sviluppo centralizzato dello Stato. In altre parole, la scelta del nostro paese di essere uno Stato regionale risulta dalla stessa Costituzione.

L'Italia, fin dai tempi della sua unificazione, è stato un paese caratterizzato da un forte accentramento che si è ulteriormente rafforzato durante il fascismo.

L'Assemblea Costituente ha deciso di modificare tale impostazione e di trasferire le funzioni statali agli enti locali che sono stabiliti dall'art.114 della Costituzione: Regioni, Province, Città metropolitane e Comuni.

Ovviamente tale decentramento non è in contrasto con l'unicità della Repubblica: ogni norma che volesse dividere l'Italia in più Stati sarebbe incostituzionale.

Al principio del decentramento si affianca quello dell'autonomia: gli enti pubblici territoriali diversi dallo Stato gestiscono, mediante una propria amministrazione e degli atti normativi propri, i bisogni della cittadinanza locale.

 
 
 

LezioniDiMatematica.net

EconomiAziendale.net

SchedeDiGeografia.net

StoriaFacile.net

LeMieScienze.net

MarchegianiOnLine.net

Newsletter

Se vuoi essere informato ogni volta che il nostro sito viene aggiornato, iscriviti alla newsletter