www.DirittoEconomia.net   
  Home Newsletter Contatti    
     

 

     
 

Imposte reali e personali

Definizione, differenze ed esempi

 

 
IMPOSTE REALI E PERSONALI

Le imposte dirette si differenziano in imposte reali ed imposte personali

 

IMPOSTE REALI

Le imposte reali sono quelle che colpiscono i singoli tipi di reddito (redditi di lavoro dipendente, redditi di lavoro autonomo, redditi di impresa, redditi di fabbricati, ecc..) percepiti dalla persona considerandoli in maniera oggettiva, cioè senza tenere conto delle condizioni familiari, economiche e sociali del contribuente.

Esempio: un esempio di imposte reali erano le imposte dirette esistenti in Italia prima dell'entrata in vigore dell'IRPEF (Imposta sul Reddito delle PErsone Fisiche) avvenuta il 1° gennaio 1974.

 

IMPOSTE PERSONALI

Le imposte personali sono quelle che colpiscono tutta la ricchezza di un contribuente tenendo conto delle sue condizioni familiari, economiche e sociali.

Esempio: un'imposta che colpisce tutti i redditi percepiti dalla persona fisica e che, a parità di reddito, tassa in misura inferiore chi ha una famiglia più numerosa rispetto a chi ha una famiglia meno numerosa,, è un'imposta personale.

Un esempio di imposta personale è l'IRPEF. Infatti, nel determinare l'imposta netta da versare, si tiene conto di una serie di detrazioni:

  • per i familiari a carico;
  • per l'eventuale lavoro dipendente svolto;
  • per aver percepito delle pensioni.

 

DIFFERENZE TRA IMPOSTE REALI E PERSONALI

Due sono le principali differenze tra le imposte reali e quelle personali:

  1. l'imposta reale colpisce singolarmente i vari tipi di redditi percepiti da uno stesso contribuente, mentre l'imposta personale colpisce il suo reddito complessivo, cioè la somma delle varie categorie di redditi percepiti.

Esempio di imposta reale: un contribuente percepisce 2.000 euro di reddito di lavoro dipendente e 800 euro di redditi di fabbricati. Il primo reddito è colpito da un'imposta, mentre il secondo reddito è colpito da un'altra imposta del tutto autonoma rispetto alla prima, con una propria aliquota e con proprie regole di calcolo.

Esempio di imposta personale: se il contribuente percepisce 2.000 euro di reddito di lavoro dipendente e 800 euro di redditi di fabbricati, il suo reddito complessivo ammonta a 2.800 euro e sarà tale importo ad essere assoggettato al pagamento di un'unica imposta personale.

 

  1. l'imposta reale tiene conto solamente dell'entità del reddito, l'imposta personale è un'imposta che tiene conto di altri fattori che esprimono in maniera più efficace la capacità contributiva del soggetto passivo. Le imposte personali, quindi, tengono maggiormente conto della sua capacità contributiva rispetto alle imposte reali.

Va però affermato che le imposte reali possiedono il vantaggio di poter colpire, in modo differente, i vari redditi a seconda della loro natura. Esempio: si tassano i redditi di impresa in misura maggiore rispetto ai redditi di lavoro dipendente.

Inoltre le imposte reali sono di più facile applicazione e quindi è più facile il loro accertamento.

 

 

Indice argomenti sullo Stato come soggetto del sistema economico

 
 
 

Argomenti:

 
- Diritto
 
- Economia
 
Glossario:
- Glossario di diritto

A - B - C - D - E - F - G - I - L - M - N - O - P - R - S - T - U - V

- Glossario di economia

A - B - C - D - E - F - G - H - I -  J - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - Z

 
Test:
 
 

www.LezioniDiMatematica.net

 
www.EconomiAziendale.net

 
www.SchedeDiGeografia.net

 
www.StoriaFacile.net

 
www.LeMieScienze.net

 
www.MarchegianiOnLine.net

Questo sito viene aggiornato senza nessuna periodicità. Pertanto non può essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della L.n.62 del 07.03.2001.

Il materiale presente sul sito non può essere riprodotto senza esplicito consenso dell'autore.

Disclaimer-Privacy

Partita IVA: 02136250681