TEST SULLA MONETA

VERO O FALSO

DI' QUALI DI QUESTE AFFERMAZIONI SONO VERE E QUALI FALSE

Il potere di acquisto della moneta è inversamente proporzionale al livello dei prezzi.

Secondo la teoria quantitativa della moneta, l'aumento della quantità di moneta in circolazione comporta una diminuzione del livello generale dei prezzi.

L'equazione di Cambridge non tiene conto della scelta da parte dei soggetti di tenere una parte di moneta in forma liquida.

Il potere di acquisto della moneta è inversamente proporzionale al livello dei prezzi.

La teoria del costo di produzione afferma che al variare del costo di produzione dell'oro o dell'argento varia il potere di acquisto della moneta.

La moneta è un mezzo di pagamento usato esclusivamente per regolare gli scambi commerciali.

L'equazione degli scambi ci dice che la quantità di moneta disponibile è uguale al valore del PIL.

Nell'equazione di Cambridge, k rappresenta la percentuale di reddito reale che gli individui tengono a propria disposizione sotto forma di contante e di depositi bancari a vista.

Secondo la teoria cartalista il valore della moneta dipende dal valore del metallo usato per coniarla.

Le cambiali rappresentano un esempio di moneta bancaria.

 
 

LezioniDiMatematica.net

EconomiAziendale.net

SchedeDiGeografia.net

StoriaFacile.net

LeMieScienze.net

MarchegianiOnLine.net

Newsletter

Se vuoi essere informato ogni volta che il nostro sito viene aggiornato, iscriviti alla newsletter