LO STATO SOCIALE

IL WALFARE STATE

STATO SOCIALE

Lo Stato sociale è una forma di Stato nella quale quest'ultimo interviene economicamente a favore delle categorie meno abbienti.

Esso è detto anche Stato del benessere o Stato assistenziale.

L'espressione Stato sociale viene dall'inglese Welfare State.

OBIETTIVI DELLO STATO SOCIALE

L'obiettivo principale dello Stato sociale è quello di impedire che vi siano forme di discriminazione tra le varie classi sociali. A tal fine lo Stato interviene in modo da garantire:

  • un reddito minimo a tutti i cittadini, compresi disoccupati, anziani, inabili al lavoro;
  • la possibilità di accedere a taluni servizi (esempio: sanità, istruzione, ecc..) dei quali altrimenti, non tutti potrebbero usufruire dato il loro costo.

Gli strumenti attraverso i quali può agire lo Stato sociale sono:

  • assistenza sanitaria;
  • pubblica istruzione;
  • indennità di disoccupazione;
  • sussidi per le famiglie povere;
  • assistenza agli invalidi e agli anziani.

ORIGINE ED EVOLUZIONE

L'origine dello Stato del benessere si fa risalire al cosiddetto Stato assistenziale presente in Gran Bretagna nel 1600, quando venne emanata la legge sui poveri che prevedeva un salario minimo in caso di difficoltà che permettesse al lavoratore di soddisfare i bisogni di prima necessità.

Successivamente sempre in Inghilterra, furono create le workhouse, cioè case di lavoro che avevano come fine l'accoglienza dei lavoratori con lo scopo di evitare la disoccupazione e contenere il costo della manodopera. Tuttavia, chi rimaneva in queste case perdeva i diritti civili e politici in cambio dell'assistenza dello Stato.

Durante la prima rivoluzione industriale iniziarono ad aversi le prime forme di assicurazioni sociali che garantivano i lavoratori in caso di infortuni sul lavoro, di malattie e vecchiaia. Dapprima tali assicurazioni erano volontarie mentre, successivamente, divennero obbligatorie per tutti.

Nel secondo dopoguerra lo Stato sociale assunse i connotati attuali: furono introdotte la sanità pubblica e le pensioni sociali.

Lo Stato sociale si è realizzato nei vari Stati con caratteristiche diverse: per questa ragione è difficile individuare un modello unico di Welfare.

CRISI DELLO STATO SOCIALE

Intorno al 1980-1990 lo Stato sociale è entrato in crisi.

Le cause di questa crisi sono diverse. Tra le principali occorre evidenziare:

  • il fatto che la realizzazione del Welfare è costosa per lo Stato e spesso comporta una crescita del debito pubblico;
  • l'aumento della vita media della popolazione, l'aumento delle spese per l'assistenza sanitaria (che crescono al crescere dell'età della popolazione e all'evoluzione delle cure mediche) aggravano ulteriormente i costi a carico dello Stato;
  • le aziende dei paesi occidentali hanno difficoltà a sostenere forme di tutela dei proprio lavoratori e ad essere, al tempo stesso, competitive con le aziende dei paesi in via di sviluppo, soprattutto di quelle asiatiche, che non sono gravate da tali costi.

 
 

LezioniDiMatematica.net

EconomiAziendale.net

SchedeDiGeografia.net

StoriaFacile.net

LeMieScienze.net

MarchegianiOnLine.net

Newsletter

Se vuoi essere informato ogni volta che il nostro sito viene aggiornato, iscriviti alla newsletter